mercoledì 12 febbraio 2014

Pianificare gli spazi per una casa perfetta

Sono contenta che sia passata la tendenza delle case enormi; noto con piacere che tutti i blog e le riviste che seguo preferiscono parlare di spazi più piccoli e meglio organizzati. Io sono cresciuta in una casa di quattro piani, impossibile da scaldare d'inverno e impegnativa da tenere in ordine; forse per questo ho sempre pensato che la mia futura casa dovrà essere piccola (a meno che non sia un loft!).

Durante un progetto è molto difficile immaginare le dimensioni reali degli ambienti e si ha sempre paura che lo spazio non basti, così spesso ci si trova ad avere ingressi mastodontici, corridoi labirintici e stanze inutilizzate che non hanno nessuna funzione se non quella di accumulare disordine.
Il mio consiglio è quello di pianificare gli spazi con calma, prima di rivolgersi agli esperti. Fate una lista di tutte le stanze di cui avete bisogno e appuntatevi alcune cose a cui non volete rinunciare.


Una volta stilato il vostro elenco, fate una bozza del progetto per stabilire approssimativamente come volete che siano disposte le stanze. Naturalmente poi ci saranno da fare i conti con l'esposizione alla luce, eventuali costruzioni adiacenti e altre regole che io ignoro, ma intanto avrete stabilito le vostre preferenze anche per quanto riguarda la disposizione.
Io ad esempio, per la mia casa ideale, ho voluto collocare la zona giorno sul retro e la stanza per gli ospiti accanto all'ingresso, in modo che tutti abbiano la propria privacy. Questa stanza inoltre potrà essere utilizzata anche come salotto cosiddetto "formale". Ho sistemato un ripostiglio al piano inferiore e una lavanderia al piano superiore, in modo da non dover sempre trasportare i prodotti per le pulizie su e giù per le scale. Infine ho dotato la camera matrimoniale di bagno privato e l'ho separata dalle altre due stanze da letto attraverso il bagno e la lavanderia. E' venuto fuori che la mia casa ideale è un cubo perfetto:



Se volete, una volta terminato il progetto, potete farvi un'idea dello stile da dare alla casa raccogliendo delle immagini che vi ispirano, una per ogni stanza, e posizionarle tutte intorno come ho fatto io. In questo modo potrete stabilire quali elementi di continuità mantenere in tutta la casa e quali particolari aggiungere per valorizzare determinati ambienti. Io ho scelto per questo post delle immagini abbastanza neutrali, in stile scandinavo; Sono talmente belle che non posso fare a meno di mostrarvele qua sotto a tutto schermo.
Spero che il post vi sia piaciuto e che possa essere utile magari a qualche giovane coppia che, cercando spunti sul web, si imbatterà per caso in questa pagina.













La piantina è stata realizzata a mano dal fidanzato geometra.
Link immagini: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12

11 commenti:

  1. Ottimo lavoro davvero! E splendide immagini :-)
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è stato molto divertente realizzarlo, potrei farlo dalla mattina alla sera!

      Elimina
  2. Belle immagini, ottime per rubare soluzioni d'arredo per una nuova casa!
    Ma mi permetto di darti un consiglio (sincero e spassionato), cioè di tenere ben presente le dimensioni degli spazi. Il rischio è di crearsi delle aspettative difficilmente realizzabili. Non so se nella realtà tutti quegli ambienti da te disegnati rientrerebbero in quell'appartamento!
    Un trucco potrebbe essere quello di disegnare gli arredi principali (letti, armadi, tavolo, ma anche doccia e lavabo...) nella stessa scala della pianta, ritagliarli e posizionarli nelle stanze. Così ti accorgerai se la camera è troppo piccola per letto + armadio, oppure se in bagno ci sta o meno la vasca ecc...
    Spero di esserti stata d'aiuto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo quello che dici, ma la piantina che ho disegnato è puramente indicativa, non ci sono misure, ed è realizzata proprio come la farebbe una persona inesperta che si accinge a costruire casa e vuol dare un'idea agli esperti di ciò che ha in mente. Saranno loro poi ad occuparsi delle misure e sicuramente bisognerà scendere a compromessi. Ma il senso del post era proprio questo :)

      Elimina
  3. Ottimo lavoro Fiorella!
    Quando ho iniziato a fare quello che hai fatto tu in questo post la mia casa ideale era fantastica :D
    Oggi, per quanto la mia casa mi piace molto, ci sono vari aspetti a cui sono dovuta scendere a compromessi!
    Però mi rendo conto che la maggior parte delle persone si troverà ad acquistare una casa o un appartamento costruito da altri che non sempre pensano a tutte le cose giuste a cui hai pensato tu. E quando ho cercato casa credimi che ero un sacco nervosa per questo!!

    Detto questo, bel lavoro e bella selezione di immagini :)

    RispondiElimina
  4. È naturale che ogniuno quando si parla di casa abbia priorità diverse, perciò è sempre meglio ragionarci bene prima di acquistare o costruire. Grazie dei complimenti :-)

    RispondiElimina
  5. Anche io come te sono cresciuta in una casa (troppo) grande. Per questo ora amo particolarmente gli spazi più piccoli... intimi.
    Ottimo anche il consiglio di stilizzare la propria casa ideale, permette di fissarsi chiaro in mente dei punti a cui proprio non vogliamo/possiamo rinunciare. L'importante poi é sempre guardare il tutto con un esperto in modo da avvicinarsi il più possibile a ciò che avevamo in mente tenendo in considerazione ciò che realmente può essere fatto, dal punto di vista tecnico. A presto, Elle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, il parere degli esperti è fondamentale, magari potessimo realizzare tutto quello che sognamo :-)

      Elimina
  6. Eccomi a dare un'occhiata al tuo blog (anche se in realtà l'avevo già fatto, trovandolo delizioso e interessante)! Ho deciso di fermarmi a commentare proprio questo post perché, in questo momento, sto cercando di passare dalla pianificazione del sogno alla sua realizzazione. Vero che ho dovuto rinunciare ad alcune delle cose che avrei voluto ma vero anche che a furia di cercare spunti, guardarli col cuore (noi due) e con la ragione (di chi è del mestiere) stanno uscendo particolari nuovi belli e funzionali. Il confronto apre sempre nuove ed interessanti possibilità. Punti fissi? Sì tanti ma sempre apertura al dialogo con tutti quelli che collaborano alla realizzazione. Compreso chi vi partecipa inconsapevolmente, magari con un blog ricco di spunti e buoni consigli...grazie Marcella!
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta! Mi fa davvero tanto piacere sapere di avervi dato anche solo dei piccolissimi spunti per il vostro progetto, quindi grazie a te per questo commento :-) se poi stai cercando altri consigli o informazioni su qualcosa in particolare puoi scrivermi in privato e vedrò di realizzare un post a riguardo (vedi in alto). In bocca al lupo!
      Fiorella

      Elimina
    2. Scusami Fiorella, ho sbagliato il tuo nome, non cerco neanche di darti giustificazioni: è semplicemente e assolutamente imperdonabile!
      Grazie comunque, non escludo che presto leggerai di nuovo di me, mi piace quello che pubblichi e i tuoi consigli saranno sicuramente i benvenuti!
      Buona domenica!
      Roberta

      Elimina

Lo so che vai di fretta e non hai tempo da perdere, ma i tuoi commenti non mi servono per nutrire il mio ego. Mi servono per conoscerti, per capire i tuoi gusti, per sapere di cosa hai bisogno e quali problemi vuoi risolvere. Raccolgo questi dati con amore e poi li uso per scrivere nuovi articoli che possano esserti sempre più utili.
Dacci dentro!